I nodi del trasporto pubblico locale vengono al pettine mentre è ancora in fase di definizione la gara per il tpl da 24 milioni di euro. Domani, venerdì 29 settembre ci sarà uno sciopero del trasporto pubblico locale, indetto dal sindacato Faisa-Cisal. Il personale dipendente di Atral e aderente si fermerà per 24 ore ma saranno comunque rispettate le fasce orarie di garanzia del servizio dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 13.30 alle 16.30. Tra le motivazioni dell'astensione dalle prestazioni lavorative – come recita una nota del Comune che irritualmente specifica anche le motivazioni del sindacalista, motivazioni su un bando pubblico in corso gestito proprio dall'amministrazione  - «la clausola sociale per l'assorbimento del personale oggi in forza, lo stanziamento economico a copertura del bando, la verifica della lista del personale inserita nel bando affinché nessun lavoratore resti escluso»