Gli specialisti dei furti sono tornati in azione ieri notte per mettere a segno un colpo sensazionale quanto insolito. Nella cassaforte di un'azienda del capoluogo i soliti ignoti hanno trovato un incredibile bottino, visto che sono riusciti in una sola volta a fare sparire un'ingente quantità di gioielli. Cosa ci facevano in quel luogo? Il titolare dell'impresa "Signorotto Fire Service" ha spiegato di avere depositato in quel caveau i preziosi della sua famiglia. Il furto risale alla notte di ieri quando i ladri sono riusciti ad agire praticamente indisturbati. A quanto pare sarebbe anche scattato l'allarme, ma non sarebbe stato interpretato nel modo giusto. La scoperta della sgradita visita risale infatti solo alla mattina di ieri, quando i primi dipendenti sono arrivati al capannone di via Missiroli, nella zona di Borgo Piave. Gli scassinatori erano riusciti a forzare uno degli infissi e poi si sono introdotti negli uffici. La loro attenzione è stata attirata ovviamente dalla cassaforte murata, ma non hanno dovuto faticare più di tanto per aprirla. Devono essersi resi conto che l'allarme era stato sottovalutato e probabilmente si sono concessi il tempo di rovistare in maniera approfondita nel capannone. 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (martedì 3 ottobre)