Si è ritrovata con la casa pignorata all'improvviso, da una grossa banca, ma lei debiti con istituti di credito non ne aveva. E solo dopo anni di battaglia legale una donna di Terracina si è vista riconoscere dal tribunale di Latina, nel giugno scorso, un risarcimento.
Storia di incredibile burocrazia quella capitata a una donna di oltre 60 anni, incappata in un errore burocratico, sbrogliato soltanto qualche anno fa. La vicenda risale al 1994. Un istituto bancario nazionale deve rientrare di un credito e avvia le procedure di pignoramento dell'abitazione nei confronti del debitore. Per farlo, incarica un notaio. Il professionista si mette al lavoro e individua la particella catastale. Partono le procedure e iniziano ad arrivare lettere. Ma non al creditore moroso, bensì alla donna, una vicina, che inizialmente non capisce. Solo quando comprende che la cosa potrebbe farsi seria e il rischio di perdere la casa si fa concreto, si rivolge a un legale. L'avvocato Tiziano Ottavi, dello studio "Ottavi & Partners" di Terracina. comincia a fare ricerche al catasto e capisce qual è l'errore: è stata individuata la particella sbagliata. La donna, infatti, è una vicina del debitore e dunque la particella è proprio quella accanto.
Immediatamente il legale scrive al tribunale, chiedendo e ottenendo la sospensione dell'esecuzione. Viene disposta una nuova perizia con un consulente tecnico e nell'aprile del 2015 finalmente arriva la sentenza: il giudice dichiara l'impignorabilità dell'abitazione, con compensazione delle spese di lite. Secondo l'avvocato, però, la donna ha diritto anche a un risarcimento per il disagio subito negli anni. E dunque impugna la sentenza a va in appello. Nel giugno scorso arriva anche il secondo grado. Alla donna viene riconosciuto un ristoro di 11 mila euro.
Ci sono voluti circa 7 anni (l'opposizione all'esecuzione è del 2010) e due gradi di giudizio per avere ragione dell'errore. Una storia di (stra)ordinaria burocrazia. E chissà, forse si sarebbe potuta risolvere anche senza ricorrere al giudice, con risparmio di tempo e soldi.