I ladri di pneumatici tornano a colpire nel Golfo. Dopo i furti messi a segno le scorse settimane a Gaeta ieri ignoti hanno colpito in località Acqualonga a Formia. Stesso modus operandi: auto senza ruote lasciate "sospese" sui mattoni. Dilaga la preoccupazione tra i residenti delle città del Golfo, soprattutto tra coloro che non hanno la possibilità di parcheggiare, per la notte, la propria auto in un box al riparo dai malintenzionati.
Solo nel mese di settembre a Gaeta ben cinque le auto alle quali sono state portate via tutte e quattro le ruote. Il primo episodio è stato registrato in una via interna di via dei Larici, proprio a ridosso delle abitazioni, fatto questo che ha turbato non poco i residenti del quartiere. Qui una Fiat Panda e una Lancia Y sono rimaste senza ruote sospese sui mattoni. Qualche giorno dopo l'episodio di via dei Larici stessa sorte è toccato ad uno sfortunato residente di via Monte Tortona che aveva parcheggiato l'auto, una Fiat station wagon, in uno slargo fronte strada e ad un altro residente che aveva posteggiato la vettura su Viale Canada. Pochi giorni dopo ancora un episodio in via degli Eucalipti.
Ora l'episodio registrato a Formia crea nuove preoccupazioni tra i residenti di tutto il Golfo oltre a riaprire il tema, mai chiuso, relativo alla necessità, soprattutto in alcuni quartieri più periferici, di installare un sistema di videosorveglianza che oltre ad essere un importante deterrente può essere un prezioso strumento per le indagini. Troppo spesso infatti questi furti vengono messi a segno in luoghi dove, essendoci anche scarsa illuminazione, per i malviventi è più facile colpire.