I carabinieri di Sezze , su segnalazione pervenuta alla locale centrale operativa, traevano in arresto nella flagranza dei reati di "violenza privata, minaccia aggravata e porto abusivo di armi" M.V.  40enne del luogo.L'uomo in evidente stato alterazione psico-fisica a seguito di diverbio avuto con alcuni avventori di un bar, dopo aver prelevato dalla propria abitazione un machete lungo cm 57, minacciava titolari ed avventori del bar nel frattempo chiusisi all'interno dell'esercizio. L'immediato intervento dei militari operanti consentiva di bloccare il prevenuto mentre ancora brandiva l'arma in questione. L'arrestato veniva trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.