L'inquietante visita di alcuni sconosciuti dai modi bruschi e un coltello trovato lungo la rampa di scale. Ha tutta l'aria di essere un agguato sventato l'episodio che si è registrato alcune notti fa ai piani alti di uno dei due palazzoni popolari che svettano in via Pionieri della bonifica tra i quartieri Campo Boario e Gionchetto. Una vicenda ancora piena di zone d'ombra, farcita di silenzi che sembrano nascondere interessi sporchi. Nel cuore della notte di martedì scorso qualcuno tra i condomini di una delle due "torri" popolari ha allertato la centrale operativa dopo essere stato svegliato dalle urla di sconosciuti tra le scale condominiali. I testimoni hanno sentito chiaramente una mano sbattere con forza contro una porta blindata e le voci di più persone che chiedevano a uno dei condomini di aprire annunciando di essere poliziotti. Chi ha dato l'allarme deve avere capito che, dai modi, quelli non dovevano essere veri agenti.
All'arrivo delle pattuglie della Questura però non c'era già più nessuno sulla rampa di scale. È stato trovato però un coltello tra gli scalini, che gli sconosciuti devono avere lasciato per eludere un eventuale controllo.