Bottino misero per i ladri che, l'altro pomeriggio, sono entrati nella chiesa di San Francesco di Minturno. Infatti i "balordi" che hanno messo a segno il raid ladresco, hanno portato via un mixer audio utilizzato nei giorni scorsi, in occasione dell'insediamento dei nuovi frati che gestiscono l'attività pastorale. Un apparecchio elettronico che era stato prestato ai francescani da un privato e che gli sconosciuti si sono portati via. Sembra che i malviventi abbiano cercato di depredare anche le cassette delle offerte, che, però, erano state svuotate in precedenza. Sono in corso accertamenti per verificare se sono state portate via altre cose. Comunque non hanno potuto recarsi nell'attiguo convento, sia perché l'ingresso era sbarrato, sia perché all'interno c'erano i religiosi. Sul posto sono giunti i Carabinieri della stazione di Minturno, i quali hanno ascoltato padre Giovanni Paolo, guardiano del convento, che ha scoperto il furto, che dovrebbe essere avvenuto poco dopo le 14 di giovedì pomeriggio. Gli sconosciuti hanno approfittato del fatto che la chiesa era aperta e che a quell'ora c'era poco movimento in piazza Portanova, dove è ubicata l'entrata della chiesa. Resta il fatto che saranno importanti le immagini delle telecamere della videosorveglianza, che potrebbero aver immortalato gli autori del furto mentre entravano in chiesa.