Via dall'Anci e dall'Aiccre e ingresso nella "Legautonomie". Sono queste le scelte prese nelle scorse settimane dalla Giunta comunale di Ardea, guidata dal sindaco Mario Savarese, esponente del MoVimento 5 Stelle.
In particolare, con due delibere approvate nello stesso giorno e susseguenti nella numerazione, l'esecutivo pentastellato - con l'assenza degli assessori Domenico Vozza e Rossana Corrado - ha ufficializzato la decisione di abbandonare l'Associazione nazionale dei Comuni italiani e l'Associazione italiana Consigli Comuni e Regioni d'Europa, aderendo alla Lega delle Autonomie locali del Lazio.
Col primo atto in questione, la Giunta ha spiegato l'addio all'Anci e all'Aiccre evidenziando la "forte crisi economica" che si sta vivendo, associata alla "ricerca di riduzione della spesa pubblica da parte del Comune". Chiaramente, l'addio alle due associazioni diverrà operativo dal primo gennaio del nuovo anno.
A fronte dell'abbandono sopra illustrato, la Giunta grillina ha deciso di "sposare" la Legautonomie del Lazio. In particolare, secondo sindaco e assessori l'associazione in questione svolge una "proficua attività di coordinamento e di assistenza politico-amministrativa" in favore degli enti locali: tra le altre cose, organizza appuntamenti riguardanti problemi sulle tematiche autonomiste, coordina le iniziative dei vari enti locali, elabora proposte sulle materie e sui settori più rilevanti dell'attività amministrativa e, soprattutto, fornisce - attraverso pubblicazioni e periodici cartacei e online - un'ampia informazione sulle tematiche di interesse degli enti locali.