«A ogni temporale accade la stessa cosa. Gli escrementi di pecore e capre di un allevamento finiscono tutti davanti casa mia. Ogni volta devo armarmi di pala e carriola. Ma ora sono stanca della situazione». È lo sfogo di una signora, residente nella frazione di San Martino (Priverno), all'inizio di via Valle del Canneto. A suo dire anche altri, in diverse circostanze, hanno segnalato la cosa: nella parte terminale di quella strada, praticamente ai piedi di una collina dove, in passato, erano attive delle cave di sabbia silicea, ci sarebbe un allevamento ovino e caprino. Essendo, da quel punto, via Valle del Canneto tutta in discesa fin dove si ricongiunge con la Provinciale di San Martino, quando si registrano abbondanti piogge gli escrementi scendono a valle e vanno a finire davanti all'abitazione della signora, che ha denunciato la situazione. Il problema è stato segnalato anche al sindaco di Priverno, Anna Maria Bilancia, con una nota sulla pagina "Scrivi al Sindaco". Ogni volta - ha scritto la proprietaria dell'abitazione che, peraltro, è anche una donna di scuola - «che c'è un temporale, gli escrementi di capre e pecore di un allevamento si depositano proprio all'entrata della mia abitazione». Già qualche tempo fa - continua la nota della signora - «sono stati chiamati i vigili urbani, ma nulla è stato risolto». Per cui, scrivendo al sindaco sperava «in un intervento immediato». L'intervento sul gruppo Facebook è stato fatto alle ore 21 di domenica. Ma, alle dieci di ieri mattina, nulla era ancora accaduto se è vero che l'insegnante ha aggiunto una postilla al suo intervento, affermando che si sarebbe «aspettata almeno una risposta». Anche un'altra persona, ieri pomeriggio, ha segnalato lo stesso problema, anche se per un tratto diverso della stessa strada. Trattandosi di un problema igienico-sanitario, l'auspicio è che chi di dovere intervenga opportunamente.