Arriva dalla pagina Facebook "Salviamo l'antico Borgo di Pratica di Mare" e dal profilo dell'associazione "Latium Vetus" una nuova segnalazione relativa al Borgo medievale di Pratica di Mare. Dopo la chiusura dell'area - che ricordiamo essere una proprietà privata lasciata aperta al pubblico da centinaia di anni - avvenuta lo scorso anno attraverso un cancello, ora è stato segnalato il taglio degli alberi, in particolar modo degli ottocenteschi platani che si trovavano nella piazza antistante la Chiesa del Borgo e che erano stati piantati dal principe Camillo Borghese e da sua moglie Maria Monroy.
«Rigogliose fino a poco tempo fa, le piante ultracentenarie, fra le più vecchie presenti in tutto il Comune di Pomezia - si legge sulla pagina di ‘Latium Vetus' -, erano già state drasticamente potate all'incirca un anno fa e in questi ultimi mesi, da quanto ci è dato sapere, si erano tutte improvvisamente seccate, fino alla loro totale estirpazione di qualche giorno fa».
A conferma di questa ipotesi, sulla pagina "Salviamo l'antico Borgo di Pratica di Mare" sono state pubblicate delle foto che mostrano lo scenario attuale della piazza del Borgo, paragonato a quello di qualche tempo fa.