Un sorpasso, poi un insolito zig zag prima dello schianto contro la pista ciclabile di via del Lido. È finito in tragedia il giro in moto, verso la marina di Latina, per Gianmario Parente, centauro di 46 anni di Sermoneta. Un dramma consumato sotto gli occhi attoniti degli automobilisti che lo hanno visto andare in contro alla morte.
L'incidente si è registrato intorno alle 18:30 all'altezza del depuratore, poco dopo l'incrocio con strada Circerchia. Come ci è stato raccontato da una comitiva che percorreva via del Lido a bordo di un'auto sorpassata dalla vittima, la Honda VFR bianca viaggiava in direzione di Capoportiere a velocità sostenuta e aveva zigazato sul rettilineo in quel tratto di leggera discesa prima dello schianto. Agli automobilisti che hanno assistito alla scena ha dato l'impressione che stesse evitando i tombini a centro strada, ma non è escluso che avesse avuto un guasto. La dinamica è al vaglio degli agenti della Polizia Locale di Latina intervenuta per i rilievi e gli accertamenti del caso che terranno conto anche delle testimonianze.
Improvvisamente gli altri utenti della strada hanno visto il motociclista perdere il controllo della moto, finita sulla destra contro il new jersey che delimita la pista ciclabile prima di carambolare in avanti per decine di metri, sorvolando l'apertura dello spartitraffico all'altezza del punto in cui si innesta il percorso ciclopedonale del quartiere Nascosa. La Honda ha urtato di nuovo probabilmente contro il new jersey poi contro la staccionata che lungo la cunetta e ha finito la propria corsa, in fiamme, nel fosso che costeggia la carreggiata.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (29 ottobre 2017)

Un tragico incidente è avvenuto poco fa in via del Lido. A perdere la vita è un centauro che stava percorrendo la strada in direzione di Capoportiere quando, all'altezza del depuratore, ha preso in pieno il new jersey che divide l'asfalto dalla pista ciclabile. L'uomo è carambolato per alcuni metri sulla pista ciclabile mentre la moto, distrutta, è volata nel fossato dove ha preso fuoco. Immediato l'intervento dei soccorritori del 118, ma i tentativi per rianimarlo sono stati vani. Sul posto i vigili del fuoco, intervenuti per spegnere l'incendio generato dalla moto e la polizia locale per i rilievi. Via del Lido è stata momentaneamente chiusa al traffico sin dalla rotatoria con via Nascosa. 

di: La Redazione