Macabra scoperta, nel corso della notte, a Torvajanica, nei pressi di via Zara, dove ci sono gli accampamenti di persone senza fissa dimora. Proprio in una di queste baracche, per cause ancora in corso di accertamento, è divampato un incendio. Di conseguenza è scattata la chiamata ai vigili del fuoco di Pomezia che, giunti sul posto, hanno iniziato a spegnere le fiamme, trovando davanti ai loro occhi il corpo carbonizzato di una donna.

A quel punto sono intervenuti i carabinieri della locale Compagnia che, coordinati dal capitano Luca Ciravegna, hanno iniziato gli accertamenti e stanno tuttora conducendo le indagini.

Dalle prime indiscrezioni, comunque, il corpo dovrebbe appartenere a una donna di circa sessanta anni. In particolare sarebbe una persona d'origine polacca senza fissa dimora.