Un tentato furto e tantissimi danni. E' questo quanto accaduto nel corso della notte a Nettuno, all'incrocio tra via dei frati e via Santa Maria Goretti, in special modo all'interno dell'area di servizio "Tamoil".

Tutto deve essere accaduto nel giro di poco tempo: alcuni ignoti malviventi hanno raggiunto il distributore di carburante con un furgone Fiat Ducato e hanno in qualche modo agganciato o puntato a tutta velocità la colonnina del self-service. Il macchinario è stato abbattuto, ma la cassettina coi soldi contanti si trova sottoterra e, di conseguenza, il "colpo" è andato a vuoto.

Per cause che ora dovranno essere vagliate dai carabinieri della Stazione di Nettuno e della Compagnia di Anzio - guidati dal capitano Lorenzo Buschittari -, i malviventi hanno causato anche altri danni: un'insegna spaccata e una delle pompe di benzina totalmente divelte, che soltanto grazie alle valvole di sicurezza non ha portato alla fuoriuscita di benzina.

A quel punto, i malviventi hanno abbandonato lì il furgone e sono fuggiti via. I militari dell'Arma, giunti sul posto dopo alcune segnalazioni, hanno avviato le indagini e sequestrato il mezzo. Purtroppo, però, gli investigatori non saranno aiutati dalle immagini video, in quanto l'impianto di videosorveglianza sembrerebbe non fosse attivo.