Proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri per cercare di individuare i responsabili del tentato furto ai danni della banca del credito cooperativo Cassa rurale e artigiana dell'Agro pontino di Borgo Vodice. Al vaglio dunque anche le registrazioni della videosorveglianza, che potrebbe aver ripreso qualche immagine utile.
Quel che è certo è che ad agire non è stata una sola persona. I malviventi nella notte tra lunedì e martedì si sono prima recati a far "visita" a un'azienda situata lungo la Migliara 53, sempre nel territorio di Sabaudia. È qui che hanno rubato un escavatore e un furgone cassonato. Mezzi con i quali, attorno alle due e mezza di notte, hanno raggiunto la filiale di Borgo Vodice, sulla Migliara 54. Con l'escavatore hanno letteralmente smurato una parete per cercare di portare via il bancomat.
Il frastuono ha svegliato i residenti, che hanno subito allertato le forze dell'ordine. I carabinieri di Sabaudia, comandati dal luogotenente Marcello Zeccolella, si sono precipitati sul posto con i Metronotte. Ai malviventi non è restato altro da fare che fuggire a mani vuote. Ma le indagini proseguono per cercare di individuarli.