La solita banda specializzata nelle razzie di bar e sale giochi è tornata in azione ieri notte nella periferia di Latina e il copione è lo stesso del precedente rocambolesco assalto lampo. I ladri hanno rubato nottetempo un veicolo cassonato e si sono presentati sul lungomare del capoluogo, ma al momento di scappare sono stati intercettati dai carabinieri: ne è scaturito un inseguimento concluso con il mezzo abbandonato a bordo strada e i ladri in fuga a piedi tra i campi, mentre il bottino era stato già messo al sicuro. Esattamente la stessa scena vista dieci giorni prima a Borgo Podgora, dove fu persino utilizzato lo stesso tipo di automezzo, un pick-up con cassone aperto e agile nel fuoristrada.
A colpire anche questa volta sono stati cinque banditi che, prima di arrivare alla marina di Latina, erano andati a procurarsi il veicolo necessario a Sabaudia, dove probabilmente hanno svaligiato un primo bar prima di spostarsi a nord. Sta di fatto che intorno alle tre di ieri mattina gli scassinatori si sono presentati al bar caffetteria By Rossi all'angolo tra il lungomare e via Montecristo, visitato per la seconda volta nel giro di un mese. E come nel caso di Podgora i soliti ignoti non si sono fatti trovare impreparati: utilizzando un frullino portatile hanno tagliato in orizzontale la saracinesca e sono entrati, riuscendo in pochi secondi a portare fuori le slot machine.