Quando il cane si è lanciato in strada davanti alla sua automobile, complice la scarsa illuminazione, non ha fatto in tempo a frenare e l'impatto è stato fatale. In stato di choc per quanto accaduto l'anziano automobilista è sceso dall'abitacolo per sincerarsi delle condizioni dell'animale, ma la reazione del padrone, alla morte dell'amico a quattro zampe, è stata tanto violenta quanto inaspettata: si è scagliato contro l'utente della strada e lo ha colpito al volto con una testata. Il folle episodio si è registrato poco dopo le 18 in via Bachelet, sotto gli occhi increduli di passanti e residenti.
È stato necessario l'intervento della polizia nel tardo pomeriggio di ieri per sedare gli animi e identificare le parti mentre la vittima, ancora sanguinante, veniva assicurata alle cure del personale sanitario di un'ambulanza. È stato necessario poi il trasporto dell'uomo di 75 anni presso il pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria Goretti per gli accertamenti del caso, necessari anche a soppesare la posizione dell'aggressore, anziano come la vittima pure lui, residente poco lontano dal luogo dell'incidente degenerato in lite violenta.
Ai poliziotti intervenuti l'automobilista ha confermato di non avere fatto in tempo a evitare l'impatto centrando il cane che, a suo dire, era visibilmente sfuggito al controllo del padrone, ma di essere comunque affranto per l'accaduto e di essersi prodigato per non sottrarsi ai soccorsi. Confusa la replica dell'altro, l'aggressore, sconvolto per la perdita dell'animale al quale, spiegano i suoi vicini, era molto legato. Una posizione comprensibile, che non giustifica assolutamente quella reazione impulsiva.