Al termine di un articolato servizio di osservazione, i carabinieri della Stazione di Marina di Tor San Lorenzo hanno arrestato G.F., 62enne italiano, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di arma alterata e falsificazione di monete.

All'uomo, già conosciuto dalle forze dell'ordine, i militari sono giunti a seguito di uno spunto info-investigativo che lo indicava quale possessore di un considerevole quantitativo di droga, destinata allo spaccio sul litorale.

I carabinieri ne hanno dunque pazientemente seguito i movimenti, predisponendo poi una operazione che ha consentito di far scattare il controllo e la perquisizione nella sua abitazione di Tor San Lorenzo.

Durante la perquisizione dell'abitazione sono stati rinvenuti, ben occultati, circa 1 chilo di cocaina - che al dettaglio avrebbe fruttato oltre 100.000 euro - una pistola semiautomatica con matricola abrasa, completa di munizioni e perfettamente funzionante, nonché alcune banconote contraffatte e materiale vario per il confezionamento in dosi dello stupefacente.

L'uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Velletri, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Le indagini proseguono, anche per accertare se l'arma rinvenuta sia stata utilizzata per la commissione di altri delitti.