Due "esplosioni" causate da altrettante bottiglie incendiarie. È quanto accaduto la scorsa notte in via Saint Medard a Sabaudia e sull'episodio stanno indagando a tutto campo i carabinieri della Stazione guidati dal luogotenente Marcello Zeccolella. Fortunatamente a quanto pare i danni non sono stati particolarmente ingenti. L'allarme è scattato una manciata di minuti dopo le tre di notte. Ignoti, ma non si esclude che sia stata una sola persona, hanno lanciato dei contenitori pieni di liquido infiammabile contro il cancello di un'abitazione privata. Gli investigatori, coordinati dalla Compagnia di Latina comandata dal maggiore Carlo Maria Segreto, hanno effettuato un sopralluogo alla ricerca di indizi utili.