Sembra essere giunta a un importante giro di boa la vicenda legata agli immobili ex Pettirosso. Infatti, nella mattinata di ieri, si è tenuta una riunione della commissione Urbanistica di Pomezia, durante la quale è stato approvato lo schema di deliberazione da sottoporre al Consiglio comunale, il quale consentirà una volta per tutte il cambiamento di destinazione d'uso degli immobili appartenuti alla società oggi fallita che ha edificato gli stabili su terreni comunali.
Nello specifico, per quanto riguarda l'originario centro commerciale e direzionale - consistente nei fabbricati A1-A2-A3 nel Piano di zona ex legge 167 del 62 comparto G - H, nonché la concessione in variante del 22 marzo 1995 - si potrà arrivare al cambio di destinazione d'uso tra le categorie funzionali turistico-ricettiva (quella attualmente in vigore) e residenziale, previa acquisizione di un titolo abilitativo.
Tutto questo accade anche in virtù del fatto che, per delle note vicende giudiziarie seguite al fallimento della società Pettirosso, «attualmente - si legge nello schema di delibera da sottoporre al Consiglio comunale - la proprietà degli immobili non è unica e indivisa, ma intestata in parte al Comune di Pomezia e in parte a privati cittadini».
Insomma, basta attendere ancora un po' e la situazione dovrebbe finalmente risolversi.