L'uomo ferito questa sera a Formia, in località Castellone, durante un conflitto a fuoco è Filippo Ronga, 41 anni, latitante dal 2013. L'uomo sarebbe uno degli appartenenti del clan camorristico  Ranucci.  Sulle sue tracce, nel centro di Formia, c'erano i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Giugliano. Dopo un conflitto a fuoco nel quale Ronga è rimasto ferito al torace e alla gamba, il latitante è stato tratto in arresto. L'uomo si trova in ospedale a Formia dove lo stanno operando anche se le condizioni non sembrano gravi.

La caccia a Filippo Ronga, , 41enne di Sant'Antimo ritenuto dagli investigatori affiliato al clan Ranucci e latitante dal 2013., si è dunque conclusa La sua voglia di conquistare il potere dopo il vuoto lasciato in seguito agli arresti di boss e gregari del clan Puca ha scatenato, secondo gli inquirenti, le fibrillazioni sul territorio di Sant'Antimo di cui è originario.

Una sparatoria si è verificata intorno alle 20.45 in piazza sant'erasmo a castellone. Tre persone, due uomini ed una donna giovane erano inseguiti da 5 carabinieri lungo via dei gradoni, nel centro storico. Ad un certo punto sulla piazza i carabinieri li hanno braccati, intimando loro di fermarsi. A questo punto c'è stata una colluttazione ed è partito più di un colpo. Alcuni in aria ed uno pare abbia colpito uno degli inseguiti. Sul posto carabinieri e polizia. Tutto sarebbe partito da un'operazione di controllo dei carabinieri di napoli che stavano operando nel centro storico

di: La Redazione