Nelle scorse ore, a Velletri, è stato disposto il dissequestro della casa esplosa lo scorso primo ottobre lungo la circonvallazione Appia, di fronte alla stazione ferroviaria. In particolare, terminati gli accertamenti tecnici e le indagini disposti dalla Procura della Repubblica di Velletri, l'appartamento esploso a causa di una fuga di gas - all'interno del quale perse la vita il 50enne Piero Peroni - è tornato nelle disponibilità dei proprietari.

Purtroppo, però, i problemi non sono finiti. Lo stabile, infatti, sembrerebbe essere ancora pericolante e, di conseguenza, il tratto della circonvallazione Appia compreso fra piazzale Martiri d'Ungheria e l'incrocio con via Ulderico Mattoccia resterà chiuso fino a data da destinarsi.
Chiaramente, i disagi per la viabilità fanno il paio con quelli dei residenti dello stabile, che non possono ancora far rientro negli altri locali.