I carabinieri della Compagnia di Pomezia, nella giornata di ieri (16 gennaio 2018), hanno intensificato i controlli nell'area del litorale di Torvajanica arrestando due persone per detenzione, ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, identificando più di 80 persone ed eseguendo accertamenti su 40 autovetture.

I carabinieri della Stazione di Torvajanica, nel corso di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in località Campo Ascolano, hanno arrestato una 42enne, già conosciuta dalle forze dell'ordine, trovata in possesso di 36 grammi circa di cocaina. Notando dei movimenti sospetti nei pressi dell'abitazione della donna, i militari hanno deciso di approfondire il controllo rinvenendo, nel corso della perquisizione dell'abitazione, la sostanza stupefacente, suddivisa in diversi involucri, il materiale idoneo al confezionamento delle singole dosi di sostanza stupefacente e la somma in denaro contante di 255 euro, ritenuta provento dell'attività illecita. L'arrestata è stata portata in carcere a Rebibbia.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Pomezia hanno invece arrestato un 35enne, residente a Torvajanica, che è stato trovato in possesso di 60 grammi di hashish.

I militari, notando il giovane sostare con fare sospetto a bordo della sua autovettura in via del Mare, hanno deciso di controllarlo rinvenendo nell'autovettura circa 50 grammi di hashish. La perquisizione domiciliare presso l'abitazione del 35enne ha permesso poi di trovare altri 10 grammi della medesima sostanza stupefacente. L'arrestato è trattenuto in caserma in attesa del processo.