Il sindaco di Ardea, Mario Savarese, è stato denunciato da alcuni genitori degli alunni diversamente abili per la sospensione, dall'8 gennaio 2018, del servizio di assistenza educativa e culturale nelle scuole del territorio.

E' questa la notizia appresa pochi minuti fa durante l'assemblea tuttora in corso nella sala consiliare "Sandro Pertini" di via Laurentina, alla quale hanno preso parte i consiglieri di minoranza Alfredo Cugini, Riccardo Iotti, Edelvais Ludovici, Massimiliano Giordani, Luana Ludovici, Fabrizio Salvitti e Fabrizio Acquarelli, oltre a tantissimi genitori.

Il motivo della denuncia è legato non solo alla sospensione del servizio, ma anche alla mancata comunicazione alle scuole dello stop all'Aec a partire dal rientro dalle vacanze natalizie. Una decisione forte, dunque, che è stata ufficializzata questa mattina (17 gennaio 2017) davanti ai carabinieri di zona e che finirà nelle prossime ore alla Procura della Repubblica di Velletri.

Nel frattempo, durante l'assemblea, l'opposizione ha informato i cittadini - ottenendo applausi e consensi - di aver chiesto la convocazione di un Consiglio comunale straordinario e urgente, durante il quale dovrà essere discussa una mozione che punterà a impegnare l'amministrazione del MoVimento Cinque Stelle a ripristinare un servizio che, in base a normative citate nell'atto, non poteva essere sospeso nonostante i tagli alla spesa pubblica e lo stato di dissesto economico-finanziario dell'ente.

Tra l'altro, col sostegno dei genitori, i consiglieri Giordani, Edelvais Ludovici e Acquarelli hanno chiesto a gran voce le dimissioni del sindaco Savarese e della maggioranza pentastellata visto che non sembrano essere in grado di risolvere il problema.

Il sindaco, purtroppo, con estrema delusione dei presenti, non è stato presente alla riunione e ha informato della sua assenza il consigliere Cugini.