Momenti di grande paura ieri mattina durante una battuta di caccia, con un uomo di Anzio caricato da un toro e rimasto gravemente ferito. Intorno alle 12:30, mentre con un amico si trovava impegnato in una battuta di caccia nelle zone a confine tra il Comune di Norma e quello di Bassiano, in località Vado La Mola, a ridosso della vecchia cava dismessa sul Vallone di Bassiano, l'uomo non si è accorto che dietro di lui si trovava un toro che, probabilmente spaventato dai colpi di fucile, ha preso la rincorsa e ha caricato verso la coppia di cacciatori, sorpresi dall'assalto. Ad avere la peggio proprio il 53enne, che è stato colpito dal grosso animale e trascinato per alcuni metri, prima che l'amico riuscisse a sparare un colpo in aria per allontanarlo e soccorrere il suo collega. Le condizioni dell'uomo sono parse subito gravi, a causa dei colpi ricevuti e della violenta caduta a terra, tanto da costringere l'amico, considerata anche la difficoltà oggettiva di raggiungere la zona impervia e scoscesa, a chiamare soccorsi. Le telefonata immediata al 118 dava il via ad una corsa ai soccorsi, coordinata dai Vigili del Fuoco e supportata da una pattuglia dei Carabinieri dell'ex Corpo Forestale, che raggiungevano l'area insieme al personale sanitario ed organizzavano l'elitrasporto con l'elicottero Pegasus proveniente da Roma. Le manovre di soccorso venivano svolte in breve tempo e con una precisione millimetrica, nonostante le difficoltà oggettive di operare in un contesto così arduo. L'uomo, che comunque era rimasto lucido durante tutto questo tempo, veniva caricato sull'elicottero e trasportato presso l'ospedale romano "San Camillo", dove i sanitari si occupavano di monitorare la situazione. Da quanto si è riusciti ad apprendere il 53enne è in condizioni gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. La brutta esperienza si è conclusa con la frattura di una gamba, diverse escoriazioni e contusioni a causa dell'impatto del pesante animale ed un trauma cranico dal quale comunque si riprenderà.