Ha trovato la droga nel soppalco utilizzato dal nipote e ha immediatamente chiamato la polizia. Gli agenti, arrivati in casa, hanno trovato sia l'anziana nonna che il 17enne, il quale ha confessato di essere il proprietario dello stupefacente ed è stato arrestato.

E' questa la storia che arriva da Anzio, con l'operazione messa a punto dai poliziotti del locale commissariato. A far scattare l'intervento è stato il ritrovamento, da parte dell'anziana signora, di due panetti di hashish all'interno di una borsa. Di conseguenza,la polizia è arrivata nell'abitazione e, al contempo, è giunto anche il ragazzo che, avendo appreso che gli agenti avevano scoperto la presenza dei due "pezzi" di hashish da 150 grammi complessivi nell'ambito di una perquisizione, ha deciso di confessare spontaneamente di essere il proprietario della droga.

Di conseguenza, il giovane è stato accompagnato in commissariato e arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di stupefacenti; successivamente, è stato accompagnato in un centro minorile e posto a disposizione dell'autorità giudiziaria.