Di furti, nelle città della provincia di Roma, se ne sente parlare con cadenza regolare. Quando, però, si è di fronte a danneggiamenti del bene comune, peraltro con gesti alquanto discutibili, allora c'è da riflettere.

L'altra notte, infatti, quello che è accaduto a Velletri - purtroppo non raro in queste zone - lascia tanto amaro in bocca: qualcuno, col favore dell'oscurità, ha deciso di raggiungere le aiuole del "Ponte Rosso" - ossia la passeggiata di viale Roma, a nord del centro storico - e di appropriarsi di alcune piante di ciclamino da poco messe a dimora.

A segnalare l'accaduto, con tanto di sdegno, la "Velletri Servizi": «Dispiace constatare la mancanza di senso civico e rispetto della cosa pubblica - si legge nel post pubblicato su Facebook -. Sono stati rubati i ciclamini dalle aiuole di viale Roma (Ponte Rosso). Confidiamo nel buon senso dei nostri concittadini: se qualcuno ha visto, denunci l'accaduto».

Chiaramente, diverse persone hanno commentato l'accaduto con parole piuttosto dure, anche nelle varie condivisioni del post all'interno dei gruppi in cui si discute su quanto accade in città.

La speranza, adesso, è che la situazioni non si aggravi e le altre piante ancora rimaste nelle fioriere vengano portate via da parte di chi non ha altro di meglio da fare che danneggiare il bene comune e l'immagine della città.