Un tentato furto e un colpo messo a segno a distanza di pochi minuti. È quanto accaduto la scorsa notte a Pontinia e dietro molto probabilmente c'è la stessa mano. Ad agire pare siano state almeno tre persone, tutte con il volto travisato. Nel caso del supermercato Conad di Quartaccio, però, i malviventi sono stati costretti a fuggire: non avevano considerato l'allarme. Ingenti tuttavia i danni.
Tutto parte con il furto di un fuoristrada, un Nissan Patrol, rubato a Sezze. Sono all'incirca le tre di notte. Con quel mezzo i ladri arrivano a Quartaccio e sfondano la vetrina. Non riescono però a portare a termine il colpo. L'allarme comincia a suonare e a quel punto ai malviventi, che temono che da un momento all'altro possano arrivare i carabinieri, non resta che scappare.
Nella stessa notte, non è ben chiaro se prima o dopo rispetto al tentato furto di Quartaccio, i ladri fanno visita anche a un bar di via Leonardo da Vinci a Pontinia. Qui rubano una slot machine con il relativo incasso e fuggono via.
Entrambi gli episodi sono al vaglio dei carabinieri di Pontinia, che - coordinati dalla Compagnia di Latina diretta dal maggiore Carlo Maria Segreto - stanno indagando a 360 gradi. Al vaglio anche la videosorveglianza.