Topi d'appartamento ancora al lavoro, a Fondi. Agendo non soltanto di giorno, ma addirittura con gente in casa. Sono entrati in azione ieri mattina nella zona di Capodacqua, riuscendo a muoversi indisturbati, incuranti innanzitutto di uno dei cani a guardia della villa finita nel mirino, ritrovato chiuso all'interno di una stanza al primo piano. Oltre che di una donna, in quei momenti a riposo al pianterreno.

Un colpo all'apparenza "ad orologeria", quello andato in scena martedì scorso. Stando alle ricostruzioni, infatti, chiunque si sia palesato lo ha fatto in un arco di tempo abbastanza breve, dato che il padrone di casa era uscito giusto per poche ore nella tarda mattinata. Lasciando comunque la casa tutt'altro che vuota, come accennato. Apparente anomalia, all'atto degli accertamenti delle forze dell'ordine, l'assenza di segni evidenti di effrazione su porte e finestre. Come pure, considerando la giornata particolarmente piovosa, la mancanza di pedate per i locali passati in rassegna dai ladri, messi in parte a soqquadro dopo aver rovistato tra cassetti e armadi. Sono fuggiti con un bottino dal valore imprecisato, che ad ogni modo non sarebbe troppo cospicuo. Peccato per il gran valore affettivo di parte del maltolto: all'appello manca una somma contante, ma soprattutto mancano alcuni anelli in oro, importanti ricordi di famiglia. Un furto che è stato un colpo al cuore, insomma.

L'accaduto è stato scoperto intorno all'ora di pranzo, portando poi sul posto gli agenti del Commissariato locale. In attesa della formalizzazione della denuncia, e dell'odierna venuta degli specialisti della scientifica, i poliziotti del vicequestore Massimo Mazio indagano a 360 gradi, pur in assenza allo stato attuale di particolari elementi utili ai fini investigativi. Accertamenti che fanno il paio con quelli riguardanti il furto registratosi in via Capocroce sabato pomeriggio, quando, approfittando della momentanea assenza dei proprietari, i soliti ignoti hanno razziato preziosi ed orologi da un villino.