Il Comune di Priverno dovrà risarcire un uomo per i danni subiti dal suo mezzo mentre transitava su una strada comunale. I fatti risalgono al 2 maggio del 2014, quando l'uomo, oggi 64enne, a bordo della sua Mercedes Classe B, è finito con la ruota all'interno di un tombino privo di copertura. A causa della pioggia, infatti, il pesante coperchio in ghisa era stato portato via dalla piena e il pericolo non era segnalato.

La macchina si è inchiodata in seguito all'incidente, riportando un danno alla ruota (pneumatico, cerchio e sospensione) che, unito alle spese legali, è stato quantificato in mille euro, di cui 600 per il proprietario del mezzo per risarcirlo del danno e 400 per il suo legale. Dopo i fatti, il danneggiato si è recato dal suo avvocato che ha presentato istanza di rimborso al Giudice di Pace di Latina, che si è espresso in suo favore con una sentenza del 2017. La somma ora dovrà essere impegnata dal Comune in bilancio. Fortunatamente non rappresenta una minaccia di per sé per le casse del Comune, ma ripropone un ragionamento sulla manutenzione delle strade e di quanto possa convenire, anche in riscontro nel gradimento dei cittadini, badare a che le vie siano sempre efficienti, anziché sottoporre le casse comunali a esborsi continui anche se poco consistenti.