Nella serata di ieri, 23 febbraio 2018, il Comune di Ardea ha reso noto che il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso del consigliere comunale Franco Marcucci contro la delibera del Consiglio comunale di revoca della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale e di conseguente dichiarazione dello stato di dissesto finanziario, nonché di ogni atto presupposto e conseguente.

Il Collegio - recependo integralmente le eccezioni della difesa comunale sostenuta dall'avvocato Antonino Galletti - ha ritenuto inammissibile il ricorso avanzato sia come consigliere comunale, sia come cittadino e sia, infine, in termini di insussistenza di una utilità concreta e di un interesse effettivo all'annullamento.

Il ricorrente è poi stato condannato anche al pagamento delle spese di legali.

Il sindaco di Ardea Savarese ha così commentato: "È stata riaffermata dai giudici amministrativi la perfetta legittimità dell'operato dell'amministrazione che rappresento; il ricorso era palesemente strumentale e volto a finalità politiche contrastanti con i canoni che intendiamo perseguire di buona amministrazione e trasparenza, oltre che con i reali interessi dei cittadini. Ora Ardea può voltare pagina e guardare il futuro con maggiore serenità".