Hanno presentato ricorso al Tribunale del Riesame di Roma il collegio difensivo degli indagati arrestati nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza nel corso dell'inchiesta Super Job, ha presentato ricorso al Riesame. Alcuni ricorsi sono stati discussi venerdì, altri invece sono fissati per i prossimi giorni, a partire da quelli di Massimo Corrente, ex assessore del Comune di Aprilia, difeso dagli avvocati Luca Amedeo Melegari e Fabio D'Acunto e poi di Stefano Funari, difeso dall'avvocato Leone Zeppieri. A Roma il prossimo 28 febbraio le difese chiederanno l'annullamento dell'ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Bortone su richiesta dei pubblici ministeri Giuseppe Bontempo e Luigia Spinelli in merito alle accuse contestate. I due indagati sono agli arresti domiciliari mentre gli altri invece sono detenuti in carcere. Nel corso degli interrogatori di garanzia la maggior parte degli arrestati si era avvalsa della facoltà di non rispondere restando in silenzio di fronte alle contestazioni dei magistrati inquirenti. L'operazione Super Job aveva portato a 18 arresti, di cui nove in carcere e altrettanti ai domiciliari, tra Latina, Aprilia, Cisterna ma anche la Lombardia e la Campania