I carabinieri della Compagnia di Pomezia, nella giornata di ieri (1 marzo 2018), hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio per il contrasto all'illegalità sul litorale del Comune di Pomezia.

Nel corso dei servizi predisposti sono state identificate più di 120 persone e controllate più di 60 autovetture.

I carabinieri della Stazione di Torvajanica hanno notato un 27enne, residente a Pomezia, già conosciuto dalle forze dell'ordine, mentre cedeva a un minorenne di Torvajanica 4.5 grammi di marijuana. Il pusher è stato arrestato per spaccio di sostante stupefacenti ed è stato accompagnato al carcere di Velletri in attesa della convalida dell'arresto, mentre il minorenne è stato riaffidato ai suoi genitori e verrà segnalato alla Prefettura di Roma quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Sempre i carabinieri della Stazione di Torvajanica, transitando nel centro della frazione pometina, hanno notato un 20enne, residente a Torvajanica, che, con fare sospetto, stava fermo sotto alla sua abitazione. Controllato dai militari, il giovane è apparso subito molto nervoso, insospettendo i carabinieri, che presso la sua abitazione hanno trovato 220 grammi circa di hashish, in parte già suddivise in singole dosi pronte per essere smerciate. Il 20enne è stato tratto in arresto e riaccompagnato presso il suo domicilio in attesa di processo con rito direttissimo.