E' fissata per il 5 aprile l'udienza davanti ai giudici del Tribunale del Riesame di Latina, avverso al sequestro eseguito nei giorni scorsi dal Nipaaf nell'ambito dell'inchiesta condotta dal pm Giuseppe Miliano sul complesso Sport 85 di via Piave a Latina.
Gli investigatori avevano sequestrato una superficie di 895 metri quadrati, utilizzata per unire due preesistenti corpi di fabbrica. Uno degli indagati, rappresentato dall'avvocato Francesca Roccato, ha impugnato il provvedimento per chiedere il dissequestro sulla scorta di una serie di elementi che saranno portati in aula, a partire ad esempio dai titoli per la realizzazione dell'opera e infine della procedura corretta lungo un'area proprio come quella di via Piave adibita a uso commerciale.
In base a quanto ha contestato il magistrato inquirente l'opera non avrebbe potuto essere realizzata per un motivo: non è conforme a quanto prevede il Piano regolatore generale nel comparto artigianale e industriale in cui si trova l'attività.