Paura, poco dopo le due di stanotte (2 aprile 2018), alla periferia di Anzio, nella zona di piazza del Consorzio, a Lavinio.

Un ordigno rudimentale, presumibilmente una bomba carta, è stata piazzata fuori da un negozio di alimentari e ortofrutta gestito da cittadini romeni ed è esploso, provocando un boato enorme e danneggiando sia il negozio in questione (serranda e vetrate) che alcuni locali vicini.

L'intervento dei carabinieri della locale Stazione - coordinati dal comandante della Compagnia di Anzio, il capitano Lorenzo Buschittari - è stato immediato: la caserma, infatti, si trova a poche decine di metri dal luogo dell'esplosione.

Fortunatamente, nessuna persona è rimasta coinvolta e ora si indaga per conoscere le cause del gesto.