Hanno deposto dieci testimoni oggi nel processo che si sta svolgendo in Tribunale a Latina per l'omicidio avvenuto nel settembre del 2016 nella discoteca Felix di Latina. In aula davanti alla Corte d'Assise presieduta dal giudice Francesco Valentini, sono state alcune persone che erano presenti nel locale in occasione di un party. E hanno parlato anche l'organizzatore della serata e poi un fotografo. Sul banco degli imputati con l'accusa di omicidio volontario c'è Gheorghe Tirim, 37 anni, residente a Sezze, di nazionalità romena, considerato dagli investigatori della Squadra Mobile che avevano condotto le indagini e dal pubblico ministero titolare dell'inchiesta Luigia Spinelli, l'autore dell'omicidio culminato al termine di una discussione molto animata. L'imputato - secondo la ricostruzione degli inquirenti - ha ucciso a coltellate al termine di una rissa un connazionale, Marius Arinei. I testimoni hanno riferito che l'imputato era a terra ed è stato aggredito e che si è difeso tirando fuori il coltello, uccidendo la vittima. L'udienza è slittata al 22 maggio quando saranno ascoltati altri testimoni. L'accusa per l'uomo è quella di omicidio volontario, sul banco degli imputati con l'accusa di favoreggiamento anche il titolare del locale e poi un uomo di origine romena accusato di rissa.