Sono oltre cinquanta le denunce presentate nei confronti della broker di Latina specializzata in polizze Rc che ha chiuso la propria attività e che ora si trova coinvolta in questa vicenda dai contorni che sembrano chiari. Il reato ipotizzato nelle denunce che sono state presentate tra cui alcune anche al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina, è quello di truffa aggravata anche se al momento il nome della donna non è stato ancora iscritto sul registro della Procura.
Secondo quanto hanno denunciato i clienti raggirati, la donna consegnava i tagliandi assicurativi ma le auto in realtà non erano coperte e secondo quanto è riportato in una serie di esposti, si teneva il denaro omettendo in questo modo di versarlo nelle casse della compagnia assicurativa. Se il cliente non si imbatteva in qualche imprevisto fino poi al rinnovo, nessuno in realtà si poteva accorgere di niente ma poi alla fine tutti i nodi sono venuti al pettine. La scoperta è avvenuta grazie ad una apparato in dotazione alla polizia locale, il dispositivo permette di scoprire le auto sprovviste della copertura assicurativa anche se sono in movimento e viaggiano su strada, nel corso di una serie di controlli è venuta alla luce la vicenda. Non si trattava soltanto di un caso ma più di uno e che ha portato ad ipotizzare che dietro a tutto ci sia stata una truffa. Negli ultimi giorni rispetto a quando la vicenda era venuta alla luce sono state presentate nuove denunce che fanno crescere le proporzioni del raggiro.