Nella giornata di ieri (8 aprile 2018), nell'ambito dei servizi predisposti per garantire sicurezza durante la Maratona di Roma, i carabinieri della Compagnia di Roma Centro hanno arrestato 8 persone con l'accusa di furto aggravato.

In manette sono finite sei nomadi, di età compresa tra i 15 e i 30 anni, domiciliate nel campo nomadi di via Pontina, e una coppia di cittadini peruviani, lui 53enne e lei 52enne.

Tutti gli arrestati, abili e rapidi borseggiatori, sono già noti alle forze dell'ordine per reati analoghi. I carabinieri li hanno sorpresi "con le mani nel sacco", intenti a derubare, di portafogli e smartphone, amatori e turisti che si trovavano nel quadrante, chiuso al traffico, per seguire il passaggio degli atleti.

Gli "sprinter" del borseggio sono stati prontamente fermati e ammanettati. Portati in caserma, sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo, tranne le due 15enni, accompagnate al centro di prima accoglienza per minori di via Virginia Agnelli.