La Polizia di Stato – Questura di Latina, ha individuato e deferito all'Autorità Giudiziaria n. 4 persone per varie truffe on line portate a compimento.

Le indagini eseguite dagli uomini del Commissariato Distaccato di P.S. di Fondi si sono avviate quando un cittadino fondano ha formalizzato querela, specificando di aver acquistato quattro cerchi con relative gomme per la propria vettura, pattuendo con l'ipotetico venditore la somma di 390,00 Euro e pagando l'importo tramite bonifico bancario, ma la merce acquistata non è stata mai recapitata.
Gli accertamenti investigativi svolti hanno permesso di identificare un cittadino originario di Catanzaro, classe '74 sul conto del quale sono in corso attività per il conseguente rintraccio. Nel contempo, veniva espletato accertamento sulla titolarità del numero di telefono indicato intestato ad un cittadino bulgaro di fatto irreperibile.
Analoga denuncia è stata sporta da un cittadino di Fondi per aver acquistato, sempre on line, una vespa 50 d'epoca per la somma di 650,00 euro pagando l'importo tramite bonifico su carta Postepay, ma anche in questo caso il bene non è mai stato consegnato. Le indagini effettuati hanno consentito di individuare la carta fornita ed il rispettivo numero di telefono utilizzato, intestati a due cittadini di Crotone F.M. e N.P. classe ‘70 e ‘64, entrambi deferiti all'Autorità Giudiziaria.
Infine, in seguito ad una denuncia di acquisto on line di una motozappa per euro 1.750, mai recapitata all' acquirente, in collaborazione con la Squadra Mobile di Reggio Emilia è stato possibile individuare un cittadino originario di Lecce, L.G. classe ‘85 ma residente nella città emiliana, a sua volte indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Latina.