Gli interrogatori di garanzia si svolgeranno davanti al giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli e saranno ascoltati Fabrizio Colletti e Salvatore Di Raimo, a seguire tutti gli altri. Dopo che termineranno le audizioni di chi è detenuto in carcere, sarà il turno invece di chi si trova agli arresti domiciliari. Quasi di sicuro alcuni indagati risponderanno, mentre altri invece non è escluso che si possano avvalere della facoltà di non rispondere. In un secondo momento il collegio difensivo potrebbe anche decidere di intraprendere la strada del ricorso al Tribunale del Riesame avverso la misura restrittiva. Sono 13 le ordinanze eseguite di cui sette in carcere mentre per altre cinque persone sono stati disposti gli arresti domiciliari e infine è stato disposta come misura restrittiva anche quella dell'obbligo di polizia giudiziaria.