Sono iniziati questa mattina davanti al giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli che ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare, i primi interrogatori di garanzia nei confronti degli indagati dell'operazione Arpalo. La maggior parte degli indagati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Sono terminati invece gli interrogatori per gli altri indagati colpiti dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere. A parlare e a rispondere alle domande del gip sono stati Pietro Palombi, difeso dall'avvocato Gaetano Marino e poi Salvatore Di Raimo, assistito invece dall'avvocato Giuseppe Napoleoni. Si sono invece avvalsi della facoltà di non rispondere il figlio di Paola Cavicchi, Fabrizio Colletti, difeso dall'avvocato Leone Zeppieri, Giovanni Fanciulli, assistito dall'avvocato Francesco Vasaturo, e la stessa Paola Cavicchi. Nel pomeriggio invece è in programma l'interrogatorio dell'ex deputato Pasquale Maietta.