Si è avvalso della facoltà di non rispondere Pasquale Maietta nel corso dell'interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli che ha affidato l'incarico ad un medico militare per eseguire la perizia e accertare la compatibilità con il regime carcerario in merito al taglio riportato alla gamba lo scorso 8 aprile. Oltre a Maietta, ha scelto di restare in silenzio anche l'imprenditore romano Fabio Allegretti che è stato ascoltato per rogatoria a Roma e che anche lui si è avvalso della facoltà di non rispondere. Gli interrogatori invece per chi si trova agli arresti domiciliari inizieranno probabilmente a partire da lunedì.