Nel corso della mattinata di oggi (24 aprile 2018), a Pomezia, i carabinieri della locale Compagnia - agli ordini del capitano Luca Ciravegna - e i vigili del fuoco sono intervenuti in via Boezio, nel pieno centro cittadino, poiché era stata segnalata la presenza di un uomo che da ore non rispondeva al telefono.

A quel punto, tramite una autoscala, i pompieri sono entrati dalla finestra del suo appartamento che si trova al primo piano di una palazzina e hanno trovato l'uomo privo di vita.

Di conseguenza, i carabinieri hanno iniziato gli accertamenti e hanno scoperto che l'uomo - un 59enne - si era tolto la vita per motivi familiari. Le ragioni del gesto, stando a quanto trapelato nelle scorse ore, sarebbero stati affidati a una lettera.

Data l'evidenza dei fatti, subito dopo l'esame del corpo da parte del medico legale, la salma è stata riconsegnata ai familiari per la sepoltura.