Prima le parole e l'accorato appello lanciato nei giorni scorsi dal figlio Alberto. «Non riusciamo a capire neanche noi - ha detto - i motivi di questa scomparsa. Papà, tutto si risolve, torna a casa, ti aspettiamo». Poi le ricerche anche con l'ausilio di un elicottero dei vigili del fuoco. La Prefettura ha allestito infatti una vera e propria task force. Ma niente, Vito Caroli, 50 anni, residente a Borgo San Michele, scomparso da nove giorni, è sempre introvabile e sembra svanito nel nulla. Non è arrivata neanche una segnalazione della sua auto, una Opel Astra con cui ha fatto perdere le tracce venerdì 20 aprile, poco prima delle 13,30 quando la moglie lo aspettava con i figli a casa per il pranzo. Le indagini sono affidate agli agenti della Questura di Latina che dopo la denuncia di scomparsa presentata dai familiari, hanno iniziato ad eseguire una serie di accertamenti su un telefono cellulare dell'uomo trovato nell'abitazione dei genitori: oltre all'apparato telefonico gli agenti stanno vedendo nei suoi contatti se ci possa essere stato qualche episodio o evento che possa aver scatenato una reazione così inaspettata come quella di un allontanamento.  L'inchiesta infatti è orientata in questa direzione