Nel corso del fine settimana, i poliziotti della Squadra Volante del commissariato di Anzio hanno arrestato un uomo classe 1980 - abitante nella zona dello Zodiaco e già conosciuto dalle forze dell'ordine - poiché colto in flagranza di reato subito dopo un furto nelle pertinenze di un'abitazione.

L'operazione è stata perfezionata nella mattinata di sabato 28 aprile 2018, attorno alle cinque, quando un residente della zona compresa fra Padiglione e lo Zodiaco ha chiamato il 112 per segnalare il furto di alcuni attrezzi. C'è da dire, a tal proposito, che le Volanti di Anzio avevano già intensificato i controlli in quell'area, poiché da qualche settimana erano aumentati i furti proprio nelle pertinenze delle case come box, cantine e rimessaggi, tutti regolarmente denunciati.

Di conseguenza, i poliziotti hanno raggiunto la zona e, poco distante dalla casa, hanno notato l'uomo dell'80 che si allontanava a piedi, portando in mano due cassette contenenti un trapano e un avvitatore, ma anche arnesi atti allo scasso.

Chi aveva chiamato la polizia ha riconosciuto gli oggetti come suoi e, di conseguenza, è scattato l'arresto con traduzione dell'uomo al Tribunale di Velletri dove, con un processo per direttissima, il 38enne è stato posto agli arresti domiciliari.

Infine, dalla polizia hanno fatto sapere che nell'ambito della perquisizione domiciliare a carico dell'uomo è emersa la presenza di una valigia di marca "Makita", contenente un trapano della stessa casa produttrice: ritenendo che lo stesso sia provento di un precedente furto, gli agenti delle Volanti fanno appello a chi, eventualmente, fosse proprietario del bene per recarsi in commissariato con denuncia al seguito.