Sono state arrestate tre donne di etnia rom, una maggiorenne e due minori, colte in flagranza di reato perché tra gli oggetti rubati c'era anche una bomboniera in cui era riportato il nominativo delle vittime del furto. È successo questa mattina, a Sabaudia, quando i carabinieri della locale Stazione, ricevevano la segnalazione da parte di un cittadino, che aveva notato le tre donne aggirarsi, con fare sospetto, nella zona nord di Sabaudia. Immediato l'intervento dei militari, che una volta giunti in zona individuavano le tre donne in possesso di alcune buste, dove era contenuto il provento di un furto commesso pochi istanti prima in un'abitazione in via dei Girasoli. I proprietari dell'appartamento, pochi minuti prima, avevano infatti denunciato il furto subito mentre erano assenti: la porta d'ingresso era stata forzata e l'intera abitazione messa a soqquadro.  La refurtiva consisteva in capi di abbigliamento, cosmetici, oggetti per la cura della persona e anche nelle due fedi nuziali dei coniugi, oltre che la bomboniera che ha incastrato le ladre.  Le due minorenni verranno associate al centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli mentre la maggiorenne è piantonanta presso l ospedale Santa Maria Goretti di Latina in attesa del rito direttissima fissato per domani.