sono stati condannati dal giudice del Tribunale di Latina Giuseppe Cario alla pena di 8 e di 4 anni di reclusione. E' la sentenza emessa ieri dal magistrato nei confronti di Alessio Raponi e Massimo Gustavo Lazzarini, entrambi di Latina, nei cui confronti la pubblica accusa aveva chiesto al termine della requisitoria la condanna a 6 anni e 10 mesi e 4 anni.  Il magistrato ha accolto l'impianto accusatorio della pubblica accusa e del pm Giuseppe Miliano nei confronti dei due giovani accusati di aver minacciato un minore e di essersi fatti consegnare una catenina da un minore.  L'episodio era avvenuto il 19 marzo del 2017 in pieno centro a Latina e i due imputati erano stati individuati al termine delle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Latina che aveva inviato una dettagliata informativa in Procura chiedendo l'emissione di una misura restrittiva sulla scorta degli elementi che erano stati raccolti in fase di indagini preliminari.  Ieri il collegio difensivo nel corso del processo che si è svolto con il rito abbreviato, un giudizio che per i due imputati prevede la riduzione di un terzo della pena, ha cercato di scardinare le accuse, poi dopo la camera di consiglio il magistrato ha riconosciuto la colpevolezza dei due imputati e ha emesso la sentenza; a pesare nel quadro processuale anche alcuni precedenti penali.