I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno sequestrato una discarica abusiva di 2500 metri quadrati situata a Torvajanica, frazione di Pomezia, in cui erano stoccati rifiuti speciali e materiali di scarto di ogni genere.

L'area è stata individuata nel corso del controllo economico del territorio dalle Fiamme gialle della Compagnia pometina, cui non è sfuggita la presenza di un notevole cumulo di rifiuti: materiale ferroso, elettrodomestici, parti di mobilio, legname e componenti di autoveicoli.

Esposti all'azione corrosiva degli agenti atmosferici avrebbero potuto contaminare il suolo e le falde acquifere sottostanti, con gravi ripercussioni per la salute pubblica.

Gli accertamenti hanno permesso di appurare che il proprietario dell'area è uno "svuota cantine", denunciato all'autorità giudiziaria di Velletri per l'ipotesi di reato di abbandono incontrollato di rifiuti speciali previsto dalla normativa di settore.

L'operazione si inquadra nel dispositivo di controllo del territorio predisposto e coordinato dal Comando provinciale di Roma, volto anche alla salvaguardia dell'ambiente.