Saranno celebrati mercoledì 30 maggio 2018, a partire dalle ore 15, nel Centro Ecumenico di Lavinio (Anzio), i funerali di Giampiero Petrone, il 27enne di Anzio che ha perso la vita nel terribile incidente stradale verificatosi all'alba di ieri (27 maggio 2018) in via Acciarella, al confine fra Latina e Nettuno.

Il ragazzo, infatti, non è riuscito a sopravvivere alle ferite riportate nello schianto contro un albero di cui è stata amaramente protagonista la Bmw Serie 1 guidata da un ragazzo di Anzio - ancora ricoverato in prognosi riservata al San Camillo di Roma -: per il 27enne, che da qualche tempo viveva a Verona ed era tornato ad Anzio per qualche giorno di vacanza, i soccorsi sono stati inutili.

E se le condizioni cliniche del conducente dell'auto restano "complicate", lo stesso discorso vale anche per una ragazza, anch'ella ricoverata a Roma e in prognosi riservata.

Restano in ospedale, ma a Latina, altri due giovani - un uomo e una donna - che componevano il quintetto che stava facendo ritorno ad Anzio dopo una notte passata in discoteca a Latina.

Emergono i primi dettagli rispetto al terribile incidente che, alle 5.40 di questa mattina - 27 maggio 2018 - è stato registrato al confine fra Latina e Nettuno, lungo la Provinciale dell'Acciarella, nei presi del "curvone" successivo al vecchio ristorante "Torre Astura".

In particolare, a perdere la vita nel tragico schianto è il 27enne di Anzio Giampiero Petrone: per lui, che era uno dei passeggeri, non c'è stato nulla da fare: il tremendo urto della Bmw Serie 1 con un pino, a cui è seguito il ribaltmento del veicolo, gli è stato fatale.

Gli altri quattro occupanti dell'auto - compreso il conducente - sono tutti ricoverati in gravissime condizioni. I ragazzi - tre uomini e due donne - sono tutti di Anzio: il conducente e uno dei passeggeri sono stati trasportati con l'eliambulanza all'ospedale "San Camillo" di Roma. Entrambi sono in prognosi riservata e in pericolo di vita. Simili condizioni, purtroppo, per gli altri due passeggeri, che attraverso le ambulanza sono stati trasportati al pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina.

I cinque, vale la pena ricordarlo, stavano tornando da una serata in discoteca quando è avvenuto l'incidente. Sul posto, oltre ai sanitari e ai vigili del fuoco, si sono immediatamente portati gli agenti della polizia stradale di Aprilia - agli ordini del comandante Massimiliano Corradini - e le Volanti della Questura di Latina.

Tragico incidente stradale all'alba di oggi nella periferia di Latina al confine con Nettuno: un giovane ha perso la vita, mentre altri quattro suoi amici sono finiti in ospedale con gravi ferite. Rientravano ad Anzio dopo una nottata trascorsa in una discoteca della movida latinense.
Intorno alle 5 in strada Foglino, all'altezza di una curva poco dopo la località Acciarella, la Bmw Serie 1 con i cinque giovani a bordo è uscita di strada finendo sottosopra. Nell'impatto violentissimo ha perso la vita uno dei passeggeri, mentre il conducente è stato trasferito d'urgenza in eliambulanza al San Camillo di Roma. Una ragazza è stata trasportata invece in ambulanza presso il pronto soccorso di Anzio, mentre l'altra ragazza e un ragazzo sono stati ricoverati presso l'ospedale di Latina. È stato necessario anche l'intervento dei vigili del fuoco per estrarre i giovani dall'abitacolo.
Per i rilievi è intervenuta la Polizia Stradale di Aprilia con l'ausilio delle Volanti della Questura di Latina per i primi soccorsi e per gestire la viabilità, bloccata per consentire i rilievi e gli accertamenti sulla dinamica.