E' stata respinta la richiesta di una misura meno afflittiva nei confronti dell'uomo di 37 anni, accusato di essere il molestatore seriale e che era stato arrestato nei giorni scorsi nel corso di una operazione condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Latina che aveva portato all'arresto del presunto responsabile che deve rispondere dell'accusa di violenza sessuale. L'avvocato dell'indagato aveva chiesto una misura cautelare meno afflittiva rispetto al carcere dove il 37enne  è detenuto chiedendo la detenzione degli arresti domiciliari.  Il gip però ha respinto la richiesta.  Uno dei due episodi contestati,  risale al 29 aprile scorso quando la donna, parte offesa del procedimento,  era stata affrontata a Latina sulla pista ciclabile vicino all'Oasi Verde dal 37enne che si era masturbato. Le indagini hanno portato poi all'arresto dell'uomo che in sede di interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere. La difesa ha annunciato che presenterà ricorso davanti ai giudici del Tribunale del Riesame, la data ancora non è stata fissata per quando è fissata la discussione