Alcuni avvocati hanno ricevuto la visita dei componenti di questo gruppo e sono condotte che hanno suscitato grande allarme, durante le indagini alcuni professionisti si sono rivolti agli organi di rappresentanza che si sono pronunciati pubblicamente. Devo ringraziare quello che ha fatto il Consiglio dell'Ordine che ha tutelato la categoria e devo ringraziare i professionisti». Sono le parole del Procuratore Antimafia di Roma Michele Prestipino quando ha illustrato i particolari dell'operazione Alba Pontina nel corso della conferenza stampa che si è svolta a Roma.  Per la prima volta infatti anche gli avvocati iscritti al Foro di Latina sono stati oggetto di minacce e richieste estorsive. All'epoca dei fatti nel 2016 tra settembre e ottobre quando a seguire poi furono segnalati i primi casi, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati fece quadrato inviando una email agli iscritti una volta che apprese cosa stava accadendo.